Gengive sanguinanti? Le soluzioni migliori

gengive-0

Ritrovare la salute delle gengive

Le gengive sanguinanti non sono mai da sottovalutare. Se all’interno della bocca è presente una qualsiasi aggressione batterica, la prima ad infiammarsi sarà la gengiva. Bisogna conoscere la causa principale e intraprendere il giusto trattamento.

Scopriamo insieme tutte le informazioni utili sull’argomento!

L’infezione batterica

Le cause che portano al sanguinamento gengivale sono legate a un’insufficiente igiene orale, che permette alla placca di depositarsi lungo il colletto dei denti. Quindi, la causa principale delle gengive sanguinanti è un’infezione da placca batterica. Oltre all’evidente sanguinamento, nel caso di una gengivite, si nota un arrossamento del margine gengivale ed il suo rigonfiamento.

sanguinamento gengive-1

Una particolare situazione ormonale, la masticazione frequente di tabacco o fumo, alcune situazioni organiche come l’indigestione, non possono causare alcun sanguinamento se la gengiva non è già infiammata da una infezione batterica. Altra condizione che merita particolare attenzione è l’uso di anticoagulanti; dosi eccessive di questi medicinali provocano emorragie spontanee o causate da traumi minimi, come lo spazzolamento dei denti. Anche l’uso di aspirina alza il rischio di sanguinamenti gengivali. Inoltre, le emorragie sono associate a importanti carenze di vitamina C e K, leucemia, emofilia, diabete mal controllato e PTI (porpora trombocitopenica idiopatica).

sanguinamento gengive-2

Spazzolamento eccessivo

Naturalmente, anche uno spazzolamento forte o con uno spazzolino sbagliato può causare un eccessivo sanguinamento delle gengive. Se spazzolando i denti o passando il filo interdentale le gengive sanguinano, significa che in quel momento si è toccato una zona infiammata. Solo con una profonda e costante igiene orale quotidiana si può recuperare lo stato di salute. È importante consultare il dentista per capire se vi trovate ancora nello stadio di gengivite o in quello, ben più grave, di parodontite.

sanguinamento gengive-3

Come trattare il sanguinamento gengivale?

La prima cosa da fare per curare questa situazione è dirlo al dentista. Una volta individuate le cause d’origine sarà lui stesso a consigliare il trattamento giusto. In caso di infiammazioni acute consiglierà collutori adatti. In alternativa consiglia un rimedio casalingo con acqua ossigenata e acqua naturale da usare per risciacqui orali senza ingerire oppure con dell’acqua salata. Quando l’emorragia è molto abbondante, invece, si usa una garza immersa in acqua molto fredda e poi applicata sulla gengiva premendo per qualche minuto. Successivamente bisognerà fare molta attenzione quando si lavano i denti. E vanno evitati collutori commerciali a base di alcol.

sanguinamento gengivale-4

La prevenzione prima di tutto

Una buona igiene orale con uno spazzolino a setole morbide è la soluzione migliore per prevenire il sanguinamento. La prevenzione della gengivite si basa anche sull’uso quotidiano di dentifrici specifici e filo interdentale, e sulla pulizia professionale ogni 6 mesi.

Per un’ottima salute dei denti c’è bisogno anche di una dieta equilibrata povera di zuccheri semplici.

sanguinamento gengivale-5

Per tutte le informazioni necessarie ad approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84