Impronta digitale dentale

impronta-0

La nuova tecnologia odontoiatrica dell’ impronta digitale sta lentamente diffondendosi negli studi odontoiatrici italiani.  La sua precisione ottimale migliora i risultati clinici e riduce la necessità di apportare ritocchi alle protesi.

Scopriamo insieme tutte le informazioni utili in quest’articolo!

L’impronta dentale convenzionale

Per impronta dentale si intende un calco che riproduce fedelmente i denti e le gengive del paziente. Viene utilizzato per realizzare modelli in gesso dell’intera arcata dentale ogni volta che si deve realizzare un impianto, una protesi dentaria o un apparecchio. Viene presa l’impronta dentale per realizzare degli impianti/apparecchi perfettamente adattati alla struttura dell’arcata dentale e per evitare irritazioni causate da uno scorretto allineamento dell’impianto. Per prendere un’impronta in modo tradizionale, si miscela il materiale da impronta in una coppetta per poi distribuirlo su un cucchiaio porta-impronta di forma idonea. Poi quest’ultimo si inserisce nel cavo orale del paziente e si attende l’indurimento del materiale. Dopo ciò l’impronta viene inviata all’odontotecnicoche colerà il gesso e studierà il caso sotto le indicazioni dell’odontoiatra. L’impronta che si rileva con il metodo tradizionale è il negativo del cavo orale, ciò non permette un’analisi del tutto dettagliata della situazione del paziente.

impronta-1

L’avvento dell’impronta digitale

Al giorno d’oggi la tecnologia digitale ha modificato l’intero settore odontoiatrico così radicalmente che in futuro non si prenderanno più le impronte convenzionalmente. Cucchiai porta-impronte e i materiali correlati, infatti, sono sempre più frequentemente sostituiti dall’uso dell’impronta digitale soprattutto negli studi odontoiatrici più tecnologicamente avanzati. L’impronta digitale rende possibile la valutazione della situazione del cavo orale in tempo reale. Grazie all’utilizzo di uno scanner intraorale dotato di una piccola telecamera, si scansionano le arcate dentarie visualizzandole in tempo reale sul monitor di un computer. Vengono così eliminati i problemi che possono insorgere con un’impronta tradizionale. Infatti, grazie alla tecnologia si ricava un’immagine ingrandita ad alta risoluzione dell’arcata. In più, possono essere visualizzati sul monitor e immediatamente corretti gli eventuali errori che possono verificarsi nella presa dell’impronta.

impronta-4

Come si effettua la presa di un’impronta digitale?

La presa di un’impronta digitale è più veloce rispetto alle impronte convenzionali, riducendo così lo stress del paziente e la sensazione di vomito durante il processo. Per ricostruire l’impronta in modo digitale viene utilizzato lo scanner intraorale. Quest’ultimo è dotato di telecamera che acquisisce i dati digitali. Vengono rilevate le arcate dentarie senza alcun tipo di polvere o liquido e in pochissimi minuti. Dopo aver rilevato l’impronta digitale, i dati vengono trasferiti ad un software attraverso il quale si elabora l’impronta finale. Grazie all’impronta digitale è possibile realizzare i manufatti protesici in modo molto preciso, rapido e confortevole per il paziente. Un ulteriore vantaggio dell’impronta dentale digitale è che il processo può essere messo in pausa in ogni momento e ripreso con semplicità non appena il paziente si sente pronto. Non c’è bisogno di ripartire da zero come per il processo tradizionale. Grazie all’impronta digitale si contengono di molto i costi dei materiali e della spedizione, dato che tutto viene trasmesso on line.

impronta-7

Per tutte le informazioni necessarie ad approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84