I vantaggi del filler

filler vantaggi

Quando il viso e le labbra mancano di volume, si può ricorrere al filler in modo da evitare veri e propri interventi chirurgici. Quando si ricorre al filler? Le iniezioni sono dolorose? Quali zone possono acquistare volume?

Diamo una risposta a questi quesiti!

Vantaggi del filler

I filler vengono iniettati nella pelle  o nel tessuto sottocutaneo per riempire una cavità o per aumentare il volume. Nel primo caso viene utilizzato per ridurre od eliminare le rughe superficiali e profonde con un’iniezione al di sotto della ruga, distendendola e levigandola in modo molto naturale.  Nel secondo caso, invece, si dona volume a varie parti del viso, come labbra, zigomi e gli angoli della bocca. Gli interventi non lasciano cicatrici, ematomi o altri inestetismi temporanei. Tra i filler più utilizzati quello all’acido ialuronico viene iniettato in piccole dosi nei primi strati della zona da trattare con una siringa dotata di ago sottile. Migliorano complessivamente la qualità dei tessuti, riempiono le rughe, idratano il derma e stimolano i fibroblasti a produrre collagene ed elastina. I filler all’acido ialuronico sono del tutto biocompatibili, senza rischi di allergie, riassorbibili, e non implicano reazioni infiammatorie nel tempo. Sono costituiti essenzialmente da un gel cristallino di acido ialuronico, sintetizzato in laboratorio con formulazioni diverse anche in relazione alle sedi nelle quali il prodotto viene iniettato ed al tipo di risultato richiesto. Una volta iniettato, l’acido ialuronico viene gradualmente riassorbito dall’organismo. Quando viene totalmente assorbito, si trasforma in acqua e anidride carbonica e scompare dal corpo senza lasciare alcuna traccia.

Filler è doloroso?

Trattandosi di un’iniezione in parti delicate del corpo la sofferenza percepita dipende dalla propria soglia del dolore. Prima del trattamento viene applicata una crema anestetizzante per far sì che sia avvertito solo un leggero fastidio. In alternativa si inserisce della lidocaina direttamente nel filler. Per chi soffre il dolore in modo particolare e non vuole rinunciare a labbra carnose o zigomi pronunciati, si può ricorrere a un’iniezione di anestetico e non sentire alcun dolore. Solitamente le iniezioni di filler non comportano complicazioni od importanti effetti indesiderati. È più che normale il presentarsi di un lieve gonfiore nelle ore successive al trattamenti.In alcuni casi possono verificarsi piccoli ematomi nelle zone dove è stata fatta l’iniezione, che scompaiono generalmente in 2 o 3 giorni. Tuttavia, la procedura è controindicata in caso di gravidanza e allattamento, sensibilità all’acido ialuronico e alle sostanze contenute del filler, malattie.

La durata del filler

La durata del filler varia a seconda della sede, del numero di trattamenti effettuati e dal paziente. In alcuni casi i risultati sono ancora evidenti dopo 8-12 mesi. In altri casi, invece, dopo 3-4 mesi sono necessari dei ritocchi perché si inizia a verificarsi una diminuzione del volume o una lieve ricomparsa delle rughe. La durata media in aree assai mobili, come le labbra, è minore rispetto a quella in aree meno dinamiche, come i solchi naso-genieni. Anche l’età è un fattore che influenza molto. In generale, comunque, si può considerare una durata media di circa 6-7 mesi. L’esperienza e la professionalità del medico che effettua il trattamento sono fondamentali per ottenere risultati ideali sfruttando al meglio il prodotto.

Per tutte le informazioni necessarie ad approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84