Implantologia a carico immediato o differito?

impianto dentale

Molto spesso per sopperire alla mancanza di uno o più denti si ricorre all’implantologia. Un ipianto dentale sostituisce la radice del dente mancante. È realizzato in lega di titanio secondo peculiarità precise. Se le dimensioni dell’osso mascellare ricevente non sono adeguate, è possibile attuare una serie di misure affinché sia possibile comunque inserire un impianto.

Implantologia a carico differito

Per un carico differito vengono inseriti degli impianti sommersi sotto la gengiva in attesa dei tempi dell’unione tra un osso e un impianto artificiale senza tessuto connettivo apparente tramite l’osteointegrazione. Bisogna indossare per un periodo di 6-8 mesi una protesi mobile in sostituzione dei denti mancanti per poi proseguire alla riabilitazione funzionale ed estetica del sorriso e dell’apparato masticatore. L’implantologia a carico differito, quindi, è la tecnica tradizionale che prevede di fissare la corona sugli impianti solo ad avvenuta l’osteointegrazione. Mediamente per inserire gli impianti nell’arcata superiore occorrono 5-6 mesi dall’intervento, mentre 3-4 mesi per l’arcata inferiore. L’inconveniente è che, in questo arco di tempo, il paziente è costretto a portare protesi rimovibili o a rimanere senza denti.

impianto denti

Implantologia a carico immediato

Nel caso di un’intervento a carico immediato in 24 o 48 ore vengono consegnate alcune corone provvisorie fisse avvitate sugli impianti inseriti. L’impianto provvisorio consente di portare avanti una vita normale, con il solo divieto di masticare cibi troppo duri nei primi tempi. L’applicazione della protesi definitiva avviene circa dopo 6 mesi. Essa ripristina a tutti gli effetti la situazione funzionale del cavo orale e dona un sorriso sano e nuovo molto simile ai denti naturali già presenti. I requisiti essenziali per subire un intervento di questo tipo sono una discreta qualità ossea, un’adeguata quantità di osso in cui inserire gli impianti e dare loro stabilità e la presenza di apprezzabile quantità di gengiva aderente. Mentre in passato è stato uno dei più grossi problemi dell’implantologia, nel caso di base ossea insufficiente, ad oggi, sono possibili molte alternative.

impianto denti immediato

Mantenimento e durata

Non è possibile fare un calcolo preciso della durata di un impianto. Tutto dipende dalla valutazione dei fattori di rischio di ogni singolo paziente. La letteratura scientifica riporta pubblicazioni che attestano il corretto funzionamento di protesi su impianti per un tempo medio di 10/15 anni superiore al 95% dei casi. Per una durata più lunga possibile è importante curare la corretta igiene dell’impianto sia domiciliare che professionale. Se non si procede ad un corretto mantenimento, infatti, si rischia di dover sostituire l’impianto dopo pochi anni. Per questo motivo uno scrupoloso mantenimento igienico orale dopo l’implantologia è la chiave del successo a lungo termine. Le soluzioni protesiche vanno sempre valutate caso per caso.

durata impianto denti

Per tutte le informazioni necessarie ad approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84