Apparecchi di mantenimento: sono necessari?

apparecchi-di-mantenimento

L’incubo più ricorrente di chi porta o ha portato un’apparecchio: i denti possono tornare storti e tutto il duro lavoro fatto andrà perduto? Oggi vogliamo rispondere ad una delle domande che più frequentemente ci vengono poste dai pazienti che si sottopongono a trattamenti ortodontici partendo da un punto: gli apparecchi di mantenimento sono necessari per evitare che i denti riacquisiscano la loro posizione sbagliata iniziale. L’ideale sarebbe scegliere un apparecchio mobile da indossare di notte e da portare per tutta la vita. Proprio per non rischiare di vanificare i sacrifici fatti!

Apparecchi di mantenimento: i dati di una ricerca interessante

Uno studio della British Orthodontic Society, evidenzia che dopo 10 anni, il 70% delle persone che hanno portato un apparecchio fisso deve ricorrere a un nuovo trattamento ortodontico. Inoltre, come avverte Simon Littlewood, consulente ortodontista presso l’Ospedale di St. Luke a Bradford: “Se non si indossano apparecchi di mantenimento, i denti torneranno storti e tutto il duro lavoro fatto andrà per la maggior parte perduto. In passato si pensava che una volta raggiunta una certa età i denti si sarebbero stabilizzati. Ora sappiamo che non è vero e che potenzialmente i denti continuano a muoversi per tutta la vita: è quasi un fenomeno di invecchiamento normale”. Vogliamo, però, sottolineare che se la terapia è stata corretta, basata su un’accurata diagnosi, e se sono state rimosse le cause del malposizionamento e della disfunzione, non c’è ragione perché il risultato ottenuto con l’apparecchio non debba mantenersi per sempre. Ovviamente, come in tutti settori della medicina, servono controlli periodici che permettano, in caso di problemi, di intervenire in tempo per non perdere i risultati ottenuti.

Odontoiatri esperti per un risultato duraturo

Noi ci teniamo a rassicurarvi. Quando un trattamento viene svolto da odontoiatri specializzati, si interviene sulle problematiche dentali, muscolari, scheletriche e strutturali in modo da creare la giusta armonia, funzione ed estetica. Una volta concluso l’iter terapeutico, con tempi diversi da persona a persona, si arriva a un risultato stabile nel tempo. Ovviamente, i controlli periodici sono importanti per valutare eventuali cambiamenti nell’assetto della bocca. Generalmente, può essere utile andare almeno una volta all’anno dallo specialista che ha seguito il vostro caso per verificare se ci siano state modifiche legate a traumi, invecchiamento, posture sbagliate, posizioni viziate, o altro ancora.

Se avete voglia di approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84