Apparecchio linguale: la nuova era dell’ortodonzia!

Apparecchio Linguale

Sappiamo bene quanto indossare un apparecchio, soprattutto in età adulta, possa provocare imbarazzo. Ma sappiate che è possibile dire addio al famoso “sorriso d’argento” e correggere il problema ortodontico senza però trascurare l’aspetto estetico. Esistono, infatti, due soluzioni: le mascherine invisibili create con il metodo Invisalign e l’apparecchio linguale. Oggi cercheremo di davi alcune indicazioni su questa seconda metodica!

Cos’è un apparecchio linguale e come funziona

L’ortodonzia linguale è una tecnica che permette di applicare le placche metalliche usate nell’ortodonzia classica (detti anche brackets) non sui denti ma all’interno, dal lato della lingua (appunto!). Al di là dell’aspetto puramente estetico, inoltre, il fatto che i brackets siano applicati sul lato interno dei denti (dove lo smalto è più spesso), riduce il rischio di carie e di processi di decalcificazione. Come abbiamo già detto, l’apparecchio linguale consiste di attacchi posizionati appunto sulla superficie interna dei denti, collegati tra loro da fili metallici. La tensione del filo sugli attacchi permette di muovere i denti completamente, anche le radici, per posizionarli in modo corretto e correggere malocclusioni.

Durata e mantenimento del trattamento

Tutto dipende dalla situazione iniziale. Nei casi più semplici possono essere necessari anche pochi mesi (dai 4 ai 6). I tempi medi di trattamento oscillano però tra i 12 e i 15 mesi. Nei casi più complessi, tuttavia, si può arrivare anche ai due anni di trattamento.

Come per qualsiasi altra tipologia di trattamento ortodontico, anche in caso di ortodonzia linguale sarà necessario un metodo di contenzione che può essere effettuata tramite mascherine da indossare solo nelle ore notturne. Ma, volendo, se il dispositivo linguale non ti crea fastidii, l’apparecchio usato durante il trattamento può essere mantenuto in sede.

I vantaggi dell’apparecchio linguale

Il vantaggio principale che caratterizza questo tipo di apparecchio è ovviamente l’ottima resa estetica: nessuno infatti si accorgerà che porti un dispositivo fisso.

Oltre a contribuire ovviamente a raddrizzare gli elementi dentari per darti un sorriso perfetto, il fatto che i brackets siano applicati sul lato interno dei denti – dove lo smalto è più spesso – è un aspetto da non sottovalutare. Come abbiamo già detto, il rischio di carie e di processi di decalcificazione è molto più basso.

Ci sono anche altri aspetti da non sottovalutare:

✅risultati predicibili: realizzato con una raffinata tecnica computerizzata che consente di disegnare il prodotto su misura del singolo paziente

✅adatto a tutte le età

✅stessi risultati degli apparecchi classici.

Per tutte le informazioni aggiuntive, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84.036