Cause e rimedi della afta

afta-0

L’ afta è la più comune malattia della mucosa orale e colpisce il 20% degli individui. Conoscerne le cause aiuta a trovare la soluzione migliore. Ed esistono anche molti rimedi naturali da conoscere. E’ una vera e propria ulcera dolorosa, poco profonda e circondata da un alone rossastro. Possono essere singole o presentarsi a gruppi e sono recidive nel tempo. Generalmente scompaiono nel giro di due settimane. Vengono distinte in afte minori, maggiori erpetiformi a grappolo.

Cause scatenanti dell’afta 

Un’afta orale provoca un forte fastidio o dolore e tra i sintomi più comuni si trovano formicolio, prurito in un punto preciso della mucosa orale, bruciore. Quando si intensifica il dolore vuol dire che la bolla si è trasformata in ulcera aperta infettabile e infiammata. Per le afte molteplici con una lesione infiammatoria cronica si parla di stomatite aftosa ricorrente o ulcere aftose e possono presentarsi anche febbre e gonfiore dei linfonodi. Non si è ancora a conoscenza di cause precise dell’afta, ma sembra che si manifesti nella maggior parte dei casi in soggetti di sesso femminile. Nella maggior parte dei casi si manifesta a causa di:

  • stress e stanchezza
  • cambiamenti ormonali durante il periodo mestruale
  • febbre o raffreddore
  • alcune intolleranze alimentari
  • traumi e interventi odontoiatrici
  • squilibri della flora intestinale
  • carenza di vitamina B-12, zinco, folati o ferro
  • piccole lesioni nella bocca dovute, per esempio, a una spazzolatura troppo aggressiva
  • prodotti per l’igiene orale contenenti laurilsolfato di sodio
  • una allergia ad alcuni batteri della bocca

Alcune volte le cause possono essere anche ricondotte a patologie come infiammazioni croniche intestinali, HIV/AIDS e la malattia di Behçet.

tipi carie dentali

Rimedi efficaci per l’afta orale

Le afte orali tendono a regredire spontaneamente. E’ molto raro il bisogno di ricorrere a farmaci per porvi rimedio. È ovvio che se l’afta segue una precisa patologia e che quindi bisogna appurarne la natura e ricorrere ai consigli del proprio medico. La scelta terapeutica dipende dalle caratteristiche dell’afta, dalle necessità dei pazienti, dalla valutazione degli effetti collaterali e dei vantaggi dei farmaci. Per evitare di rendere più gravi e fastidiose le ulcere in bocca, bisogna porre molta attenzione alla pulizia dei denti. Nei casi in cui le afte sono particolarmente dolorose, si consiglia di utilizzare un collutorio non aggressivo e senza alcol. Deve essere corretta anche l’alimentazione, abolendo tutti gli alimenti irritanti come dolcificanti, caffè, alcolici, aceto, agrumi, pepe, peperoncino, spezie, zuppe e bevande troppo calde. Va integrata con cibi ricchi di fibre, vitamina B come uovo, carne, pesce, pollame e formaggi, vitamina E, vitamina A.

Rimedi naturali all’afta 

Se si preferisce evitare l’assunzione di farmaci ma si desidera comunque accelerare la guarigione si può ricorrere ad alcuni rimedi naturali. Tra i più efficaci si trovano:

1) Sale. Con sale, soprattutto quello rosa dell’Himalaya, ed acqua si possono fare dei gargarismi oppure si applica un pizzico di sale direttamente sull’afta.

2)Tè. Basta applicare una bustina bagnata sulla zona interessata dall’infiammazione.

3) Propoli. Il propoli è un ottimo disinfettante e cicatrizzante. Infatti è in grado infatti di promuovere la rigenerazione dei tessuti della mucosa orale.

4) Aloe vera. Ha proprietà antivirali e antinfiammatorie. Contiene aminoacidi e vitamine B1, B2, B6 e C, che accelerano il processo di guarigione e riducono il dolore causate dall’afta.

5) Bicarbonato. Agisce come disinfettante. In più aiuta a ridurre l’infiammazione.

6) Aglio. Uno spicchio d’aglio tagliato a metà strofinato direttamente sull’afta aiuta ad accelerare la guarigione.

Per tutte le informazioni necessarie ad approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84