Come curare il mal di denti?

Come curare il mal di denti

Per curare il mal di denti, si fa troppo spesso ricorso a rimedi fai da te! Va detto, però, che in base alla tipologia di dolore che si prova, esistono diverse cause su cui è necessario indagare con l’aiuto di un dentista. Provvedere autonomamente al dolore dei denti si può fare solo dopo aver consultato il dentista e in attesa di una visita specialistica nel suo studio. In tali circostanze si suggerisce, sentito il proprio medico, di assumere alcuni antibiotici e alcuni antidolorifici a base di paracetamolo, ketoprofene, acido acetilsalicilico o ibuprofene.

Rimedi per il mal di denti in base al dolore

Iniziamo con il dire che alleviare il mal di denti con questi farmaci non vuol dire eliminare il problema! Sarà infatti proprio il vostro dentista a prescrivere le cure adeguate alla situazione. Oggi vogliamo proporvi una distinzione sui diversi dolori ai denti, sulle cause e sui possibili rimedi da intraprendere.

Ipersensibilità al caldo e al freddo:

Il dolore provocato dall’ipersensibilità al caldo o al freddo è, in realtà, un fastidio accentuato spesso transitorio che può essere localizzato o generale. Può dipendere da pratiche professionali dell’igiene dentale (e in questo caso si tratta di un dolore transitorio) oppure, quando diventa più persistente può essere legato a:

Gengivite:

infiammazione di gengive dovuta al tartaro e che crea sanguinamento e gonfiore. Il rimedio per il mal di denti dovuto a gengivite è la rimozione di placca e tartaro.

Parodontite:

è una malattia dei tessuti di sostegno del dente costituiti da legamento parodontale, osso alveolare e gengiva. Essa causa gravi infiammazioni, sanguinamenti e la formazione di tasche gengivali, destabilizzando così i denti. Il rimedio per il mal di denti dovuto alla parodontite può essere la rimozione di placca e tartaro, oppure la rimozione del tartaro da sotto la gengiva. Nei casi più gravi, può essere necessaria la chirurgia con innesti di tessuto molle (gengiva).

Carie:

Nel caso di dolore provocato da carie, il dentista provvederà alla sua eliminazione e a sigillare le fessure provocate dai batteri (otturazione dentale).

Recessione gengivale:

è il ritiro delle gengive sul colletto del dente, il cui rimedio consiste in un intervento chirurgico come l’innesto di tessuto gengivale preso da altre zone della bocca.

Microfratture:

Per il dolore ai denti da microfratture può essere necessario l’inserimento di un sigillante o di un’otturazione che permette di chiudere queste lesioni. Qualora il dente presenti scheggiature o fratture estese la soluzione può essere costituita dall’intarsio in composito o in ceramica o una capsula (corona). mentre le faccette dentali sono il rimedio per problemi ai denti anteriori; la cura canalare con ricostruzione tramite perno sono il rimedio per le fratture della corona con coinvolgimento del nervo.

Pulpite:

Quando una carie arriva fino alla polpa, il dolore che si prova è davvero acuto e si può risolvere con la devitalizzazione o nei casi estremi l’estrazione del dente.

Come vi diciamo sempre, il nostro consiglio è sempre quello di rivolgervi a dei professionisti prima di intraprendere rimedi fai da te…capire la causa del dolore permette di risolvere più velocemente il problema e, dunque, di stare bene subito!

Se avete bisogno di approfondire l’argomento oppure prenotare una visita per il vostro piccolo, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84.036