Cos’è la fluorosi: tutto ciò che c’è da sapere.

cos'è-la-fluorosi

Avete idea di cosa sia la fluorosi? Molto probabilmente sai cos’è il fluoro e conosci la sua importanza per la salute dei nostri denti ma sai molto di meno su questa condizione patologica. Detto questo, oggi scopriremo insieme come riconoscere la fluorosi e, soprattutto, come curarla in tempo.

Quando si parla di fluorosi e quali sono le cause?

Partiamo dal dire che la fluorosi è una condizione patologica causata dall’assunzione a lungo termine di un quantitativo eccessivo di fluoro. In base, quindi, alla quantità e al periodo di somministrazione, il fluoro finisce per accumularsi nei denti e nelle ossa.

Ciò che causa l’eccessiva assunzione di fluoro sono dentifrici e collutori inadeguati. Non bisogna dimenticare che il fluoro è presente anche e soprattutto nell’acqua. Livelli di fluoro naturale sopra la gamma attualmente raccomandata per l’acqua potabile possono aumentare il rischio di gravi fluorosi.

Come si manifesta la fluorosi?

L’eccesso di fluoro si presenta con macchie bianco-gessose irregolarmente distribuite sulla superficie dello smalto dentale. Queste aree, dall’aspetto biancastro, irregolare ed opaco, diventano poi gialle o marroni intenso. Nei casi più estremi, la fluorosi può coinvolgere l’intera corona dentale presentando una superficie rugosa, poiché l’intossicazione grave indebolisce lo smalto, intaccandone la superficie.

Naturalmente la differenza dei sintomi si collega alla gravità della fluorosi.

Ecco come noi dentisti valutiamo la gravità della fluorosi:

  • Condizione di normalità: lo smalto è traslucido e presenta un normale colore bianco crema.
  • Fluorosi leggera: nello smalto ci sono delle leggere alterazioni della translucidità, variabili da piccoli puntini a macchie bianche.
  • Molto lieve: piccole aree bianche opache distribuite in modo irregolare sul dente, ma che non coinvolgono più del 25% della superficie dentale.
  • Lieve: le aree bianche opache nello smalto sono più estese, ma non coinvolgono più del 50% delle superfici dentali.
  • Moderata: tutte le superfici dello smalto sono coinvolte e sono presenti dei pigmenti brunastri.
  • Grave o severa: tutte le superfici dello smalto sono affette da ipoplasia così accentuata che può influenzare anche la forma dei denti andando incontro a frattura. I denti possono assumere un aspetto corroso e pigmenti marroni sono diffusi lungo tutta la superficie dentale.

 

Se avete notato qualcosa di strano sui vostri denti e volete approfondire il discorso con uno specialista, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84.036