Denti dritti con l’ortodonzia linguale

Cari lettori eccoci qui per il secondo appuntamento con l’ortodonzia invisibile.

Come abbiamo già accennato nel post precedente, avere denti dritti non ha soltanto un valore puramente estetico, ma è fondamentale per una corretta fonazione, masticazione e deglutizione. Oggi, avere una dentatura perfetta è possibile proprio grazie all’ortodonzia invisibile che grazie alle sue tecniche innovative, consente ai pazienti di evitare di indossare gli odiati apparecchi in metallo. Ci siamo già soffermati sull’apparecchio invisibile…oggi parliamo di un’altra tecnica che è quella dell’ortodonzia linguale.

Con questa tecnica, sviluppata negli USA, i brackets ortodontici (gli attacchi) non vengono inseriti nella parte esterna dei denti ma nella parte interna, quella rivolta verso la lingua, così da non essere mai visibile durante tutta la durata del trattamento. Oltre al vantaggio estetico gli apparecchi linguali presentano anche altri vantaggi tra cui la salvaguardia dello smalto dentale, un trattamento più breve soprattutto nei casi di morso coperto e un minor rischio di retrazioni gengivali. L’apparecchio ortodontico linguale è formato da un filo metallico che viene fissato ai brackets. I denti si riallineano in tempi abbastanza brevi grazie alla forza elastica che si crea tra l’arco metallico e gli attacchi. I disturbi derivanti dall’uso di questi due presidi odontoiatrici sono minimi e totalmente transitori; sono sufficienti pochi giorni per adattarsi all’apparecchio e dimenticarsi di indossarlo. L’apparecchio invisibile e l’ortodonzia linguale hanno sicuramente rivoluzionato l’ortodonzia permettendo a chiunque, a qualsiasi età e qualsiasi sia l’attività che svolge di risolvere ogni tipo di malocclusione senza nessun disagio.

Cari amici, nessuno si accorgerà della presenza dell’apparecchio ma tutti noteranno la differenza sul vostro sorriso, che sarà finalmente bellissimo.

Contattateci per maggiori informazioni e al prossimo appuntamento.