Denti sensibili: cosa fare?

Denti sensibili

Oggi vogliamo occuparci di un disturbo piuttosto frequente e, di sicuro, molto fastidioso per chi ne soffre: la sensibilità dentale. Dunque, quali sono le cause e i possibili rimedi per i denti sensibili? Scopriamolo insieme nell’articolo.

Perché abbiamo denti sensibili

Iniziamo con il dire che la sensibilità dentale si manifesta principalmente a contatto con bevande calde o fredde, con cibi dolci o acidi e spesso anche con l’aria, sia calda che fredda. Va detto, però, che anche lo spazzolamento o il passaggio del filo interdentale possono essere fonte di grande fastidio. Detto questo, possiamo affermare che i veri responsabili della sensibilità dentale possono essere la dentina oppure le radici dentali, laddove esposti e scoperti. Vediamo in che modo:

  1. Lo smalto, copre e protegge la dentina. Quest’ultima è una sostanza particolarmente ricca di terminazioni nervose. Se lo smalto è danneggiato o particolarmente sottile la dentina risulterà scoperta, dando origine ad un fenomeno di sensibilizzazione dentale.
  2. Le radici dei denti sono ricche di terminazioni nervose, ma sono protette dalla gengiva. Qualora la gengiva sia ritirata e le radici scoperte, sarà possibile provare fastidio o dolore al contatto con acqua, cibi o aria freddi o caldi.

Quali sono le cause della sensibilità dentale

Ecco le possibili cause

✅spazzolamento troppo aggressivo o sbagliato, che può aver danneggiato lo smalto oppure causato un’infiammazione delle gengive;

✅trattamenti sbiancanti improvvisati o fai da te, che hanno danneggiato lo smalto;

✅l’uso continuativo di collutori molto aggressivi (ricordiamo ad esempio che è bene non abusare dei collutori a base di clorexidina);

✅una cattiva igiene orale che favorisce l’accumulo di placca e l’insorgenza di gengiviti o peggio di malattia parodontale;

✅denti scheggiati o otturazioni “saltate”, che espongono la dentina;

I possibili rimedi per i denti sensibili

Nel momento in cui ci si renda conto di avere un problema di sensibilità dentale, conviene mettere in atto una serie di strategie volte a limitare il disturbo:

✅cambiare lo spazzolino e sostituirlo con uno nuovo con setole molto morbide;

✅acquistare un dentifricio e un collutorio per denti sensibili;

✅lavare i denti con acqua a temperatura ambiente (nè fredda, nè calda);

✅evitare gli alimenti che provocano la sensibilità dentale

Ovviamente si consiglia di sottoporsi ad una visita dentistica specialistica, approfondita ed accurata, durante la quale sarà possibile valutare lo stato di salute complessivo del cavo orale, individuando eventuali cause della sensibilità dentale.

Se avete bisogno di approfondire l’argomento oppure prenotare una visita per il vostro piccolo, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84.036