Disturbi comuni dei denti da latte

disturbi-0

Disturbi dentali dei bambini

Molti sono i disturbi che colpiscono i denti da latte. Data la loro grande importanza per la salute della dentatura permanente, bisogna conoscere questi disturbi per porvi rimedio nel minor tempo possibile e nel miglior modo.

Importanza dei denti da latte

Prima della dentatura definitiva nei bambini si forma una dentatura da latte comprendente 20 denti, invece di 32. Questi denti prevedono 10 denti per mascella: 4 incisivi, 2 canini e 4 molari. I denti da latte sono più piccoli, più chiari, forma più arrotondata ed hanno una camera pulpare più ampia rispetti a quelli permanenti. Solitamente il primo dentino perfora la gengiva verso il 6° mese, ma i tempi variano da bambino a bambino.

disturbi-1

Problemi dentali

Come per gli adulti, anche i denti dei bambini possono incorrere in patologia per mancata igiene orale corretta od abitudini sbagliate. Tra i problemi dentali più riscontrati nei bambini si trovano:

#1 Carie

I denti da latte cariati vanno assolutamente curati e non estratti. È importante che i denti da latte rimangano in arcata per tutto il tempo necessario perché se lo spazio non viene mantenuto, c’è il rischio che i denti permanenti crescano storti. Il rischio che si sviluppi la carie può essere ridotto facendo assume ai bambini una soluzione a base di fluoro dalla nascita fino ai 6-7 anni. Le modalità di somministrazione e il dosaggio devono essere definite dal dentista. Se il processo carioso interessa anche la polpa dentale si procede con la devitalizzazione a meno che il dente non stia già dondolando e quindi si trovi prossimo alla caduta, in questo caso si preferisce l’estrazione.

disturbi-3

#2 Macchie di origine batterica

Può capitare che compaiano puntini di colorazione scura sulla superficie dei denti. Sono gli “scarti” dell’attività dei batteri presenti nella placca che si nutrono dei residui di cibo. Oltre che da un’igiene orale non attenta, queste pigmentazioni batteriche si possono da un’assunzione frequente di cibi scuri, come tè e succhi di frutta. Generalmente, le macchie sono concentrate sul dente vicino alla gengiva e solo in seguito si diffondono sul resto del dente.

disturbi-4

#3 Ascesso

Anche per i denti da latte si po’ verificare la comparsa di un ascesso dentale. Si può formare a causa di una carie molto grande che raggiunge il nervo, una frattura per trauma o di un dente già devitalizzato, il riassorbimento fisiologico della radice di un dente precedentemente devitalizzato e di un problema nel riassorbimento fisiologico della radice.

disturbi-5

#4 Traumi

I traumi come cadute, urti o incidenti possono portare alla rottura o scheggiatura di uno o più denti. Se il dente è rotto o lesionato occorre recarsi immediatamente dal proprio dentista.

disturbi-6

#5 Mal posizionamenti dentali

Generalmente nei denti da latte si verificano molto spesso malformazioni della mascella e mal posizionamenti dentali. Precisamente si tratta di eccessiva distanza tra incisivi superiori ed inferiori, disallineamento dall’asse centrale dei denti superiori e inferiori, dislocazione tra mascella e mandibola, mancanza di spazio e labbro leporino. Nella maggior parte dei casi è possibile effettuare un trattamento di ortodonzia per correggere un’anomalia prima della comparsa dei denti definitivi a partire dai 5 anni di età.

disturbi-7

Curare i denti dei bambini

E’ molto importante prendersi cura dei denti da latte anche se un giorno cadranno per dare spazio ali denti permanenti. Bisognerebbe iniziare a lavare i denti da latte entro il primo anno di vita per renderli sani e forti. Inoltre, il dentista è una figura fondamentale per la salute dei denti dei più piccoli. Molti pensano che sia inutile andare dal dentista o comprare prodotti adatti per la cura dei denti da latte. Sbagliato! Non è semplice curare i denti da latte di un bambino, ma basti pensare che la funzione fondamentale dei denti da latte è mantenere lo spazio per i denti permanenti che li sostituiranno. Il primo controllo dal dentista deve avvenire intorno ai 3 anni.

disturbi-2

Non vanno utilizzati ne spazzolino ne dentifricio prima dei 12 mesi. Basta strofinare delicatamente con una garza imbevuta d’acqua per rimuovere la placca sulle gengive e i primi dentini presenti. Entro il primo anno di vita del bambino è molto importante iniziare a lavare i denti, stando sempre attenti a non usare né dentifrici sbiancanti né con troppo fluoro. Spuntati i primi denti è sufficiente usare uno spazzolino piccolo inumidito con una testina piccola e un manico lungo. Non dopo il primo anno di età, bisognerebbe lavarli due volte al giorno con spazzolini adatti ai neonati.

disturbi-8

Per tutte le informazioni necessarie ad approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84