5 errori nell’igiene orale

errori-0

Errori da non commettere

Lavarsi i denti è un atto quotidiano che compiamo tutti, ma a volte si commettono degli errori a cui non si presta molta attenzione. Conoscerli vi aiuterà ad avere un’igiene impeccabile ed un sorriso perfetto e sano.

Scopriamo insieme gli errori da non compiere!

L’importanza dell’igiene orale

Lavarsi i denti è un gesto quotidiano e spontaneo a cui non sempre si presta molta attenzione, ma è importantissimo per combattere carie e placca e per proteggere le gengive.  Bisogna insegnare ai bambini già quando hanno ancora i denti di latte, a partire dai 2 anni. Anche in tenera età se non vengono eliminati gli zuccheri assunti, possono diventare un nutrimento per i batteri responsabili delle carie. Ogni superficie dentale necessita della tecnica corretta di spazzolamento per rimuovere del tutto batteri patogeni e placca. L’uso non corretto dello spazzolino o l’eccessiva pressione esercitata per spazzolare i denti ha delle ripercussioni sia a livello di scarsa igiene dentale che di lesioni gengivali con conseguente infiammazione dei tessuti molli, gengiviti e recessioni.

errori-1

La tecnica perfetta

Per spazzolare in modo corretto la superficie esterna ed interna dei denti bisogna seguire la tecnica di Bass. Basta inclinare le setole dello spazzolino a 45° rispetto all’arcata dentale e produrre un movimento verticale che parte dal bordo gengivale fino alla punta del dente, in modo che alcune setole possano arrivare fin sotto il margine gengivale. In questa posizione, eseguire 3 o 4 movimenti rotatori senza spostare la testina dello spazzolino ma facendo in modo che a roteare siano solo le setole che sgretolano la placca all’interno del solco gengivale, evitando così la formazione di carie al colletto e parodontite. Per quanto riguarda il lavaggio dell’arcata bisogna produrre movimenti che vanno dall’alto verso il basso, mentre per l’arcata inferiore dal basso verso l’alto.

errori-2

Molti dentisti raccomandano di fare molta attenzione alla pulizia corretta delle superfici interne dei denti posteriori, perché trascurandole la placca si sedimenta e mineralizzandosi si crea del tartaro rimovibile solo una pulizia dentale professionale. I denti interessanti dalla funzione masticatoria (secondi premolari, molari e denti del giudizio) sono caratterizzati da una superficie a causa della loro conformazione tendono ad accumulare e nascondere sedimenti di placca batterica. Per detergere quest’ultimi nel miglior modo basta eseguire un movimento orizzontale dal fondo della bocca verso le labbra e viceversa. Lo spazzolamento dei denti frontali sia superiori che inferiori (canini, incisivi laterali e centrali), invece, deve essere eseguito tenendo lo spazzolino in verticale e va utilizzato di punta per una maggiore comodità.

errori-9

Gli errori più comuni

Pur essendo un atto quotidiano e praticato fin da piccoli, possono essere commessi degli errori che si ripercuotono sulla salute dei vostri denti. Fate attenzione a non commettere errori come i seguenti.

#1 Troppa violenza

Spazzolare i denti con troppa forza ha un effetto abrasivo su di essi. A lungo andare i denti potrebbero subire anche gravi danni. In più le setole dello spazzolino non riescono a penetrare nelle fessure tra i denti e si lasciano più macchie e detriti in bocca.

errori-3

#2 Cambio dello spazzolino

Molti cambiano il proprio spazzolino solo una o due volte l’anno. Gli esperti invece consigliano di farlo ogni 3 mesi. Dopo un certo periodo di tempo le setole dello spazzolino diventano un ambiente poco igienico. In più setole usurate e piegate non arrivano alle gengive e nei piccoli spazi.

errori-4

#3 Tempi sbagliati

Metà della popolazione mondiale non lava i denti almeno due volte al giorno, come raccomandato da tutti i dentisti.  Particolarmente importante è lavarsi i denti prima di andare a letto perché le placche si formano più facilmente durante il sonno. I residui di cibo e la normale secchezza delle fauci notturna creano un ambiente favorevole ai batteri.

errori-6

Al contempo lavare i denti subito dopo aver ingerito cibo e bevande acide si possono riscontrare problemi. Quest’ultime infatti indeboliscono lo smalto dei denti e il PH naturale della bocca. È opportuno aspettare almeno 30 minuti dalla fine del pasto prima di lavarsi i denti. In alternativa potreste spazzolarli prima di mangiare.

errori-5

#4 Spazzolare solo davanti

Molte volte si tende a spazzolare accuratamente e da ogni angolatura i denti anteriori e più visibili, trascurando quelli posteriori. Il mancato accurato spazzolamento di questi ultimi porta all’accumularsi della placca. In effetti l’obiettivo principale dello spazzolamento è rimuovere i detriti da punti difficili da raggiungere.

errori-8

#5 Mancata prevenzione

Andare dal dentista per semplici visite di controllo può prevenire l’insorgere di patologie che richiedono cure odontoiatriche, dalle più banali come le ipersensibilità al quelle più importanti come  gengiviti.

errori-7

Per tutte le informazioni necessarie ad approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84