Filo interdentale: Quando e come usarlo

filo interdentale-0

Utilizzare il filo interdentale nel modo giusto

Oltre allo spazzolino negli strumenti dell’ottima igiene dentale quotidiana non può mancare il filo interdentale. Tutti sanno della sua esistenza, pochi ne fanno uso e altrettanti pochi sanno utilizzarlo nel modo migliore.

In questo articolo scoprirete come e quando utilizzare il filo interdentale.

Cos’è il filo interdentale?

Il filo interdentale è un sottile filo di nylon o di seta, cerato oppure non, che viene usato per asportare la placca batterica e le particelle di cibo tra un dente e l’altro e intorno al margine della gengiva. Il filo interdentale dovrebbe essere usato insieme allo spazzolino per togliere i residui di cibo e le incrostazioni di tartaro. Bisogna stare attenti a non danneggiare il margine gengivale perché si possono causare piccole ferite sanguinanti.

filo interdentale-1

Quando usare il filo interdentale?

Generalmente si contrappongono due scuole di pensiero sul momento migliore in cui usare il filo interdentale. Secondo alcuni è meglio utilizzarlo prima dello spazzolino, così che il dentifricio raggiunga anche le fessure tra i denti. Secondo altri, invece, bisogna usarlo dopo essersi puliti i denti con lo spazzolino. Ad ogni modo è necessario utilizzare il filo interdentale con regolarità e in modo adeguato.

filo interdentale-2

Come si usa il filo?

Per eliminare la placca batterica in maniera adeguata e mantenere la salute della bocca è necessario utilizzare in modo appropriato il filo interdentale. Esistono precise procedure da eseguire.

filo interdentale-3

Per prima cosa bisogna prendere una quantità abbondante di filo (si consiglia circa 45 cm) ed avvolgerne le estremità intorno a un dito di ciascuna mano. Non si deve mai usare due volte lo stesso segmento di filo interdentale, perchè sulla superficie rimangono attaccati pezzetti di cibo e di placca. Per questo motivo, non è affatto igienico riutilizzare lo stesso filo. Tenendo il filo interdentale teso, lo si infila delicatamente nello spazio tra i denti fino al margine della gengiva. Si sfrega il filo sui lati di ciascun dente con un movimento dall’alto in basso e viceversa. Bisogna fare molta attenzione quando si eseguono queste procedure per evitare di creare lesioni alla gengiva.

filo interdentale-4

Quando usare il filo?

Si consiglia di usare il filo interdentale solo a partire dai 10 anni, perchè a questa età i denti da latte sono stati sostituiti da quelli permanenti.

filo interdentale-5

In caso di impedimenti anatomici dentali, si sconsiglia l’uso del filo interdentale perchè questo strumento può causare traumi e piccole ferite alle gengive. Ciò vale per chi ha spazi interdentali molto stretti: di conseguenza è necessario optare per modelli molto più leggeri e delicati. In genere sulle confezioni sono riportate le caratteristiche del prodotto.

filo interdentale-6

Non si deve mai usare il filo interdentale nei 5-7 giorni che susseguono l’estrazione un dente, perché l’area in questione è gonfia, sensibile, dolorante e sanguina facilmente. In questi casi bisogna fare attenzione anche con lo spazzolino, perché può provocare a sua volta sanguinamenti e irritazione delle gengive.

filo interdentale-7

Per tutte le informazioni necessarie ad approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84