Implantologia in pazienti senza osso: le possibili soluzioni.

Implantologia-in-pazienti-senza-osso

Vorresti mettere un impianto dentale ma tanti specialisti ti hanno detto che non è possibile perché hai poco osso? Se da un lato è vero che gli impianti, per essere posizionati, hanno bisogno di una quantità d’osso sufficiente in cui integrarsi; dall’altro esistono soluzioni per inserire gli impianti anche in assenza di osso. Oggi vedremo in dettaglio le possibili soluzioni di implantologia in pazienti senza osso.

Importanza dell’osso negli impianti dentali

Vi state chiedendo come mai l’osso ha una funzione fondamentale per gli impianti dentali? Per posizionare un impianto correttamente, il dentista ha bisogno di osso a sufficienza per avvitare al suo interno la nuova radice di supporto. Nei mesi successivi all’intervento, avviene il processo di osteointegrazione, durante il quale l’impianto e l’osso stringono un vero e proprio legame.

La ragione principale per cui gli impianti possono durare così a lungo è proprio grazie alla qualità e la quantità dell’osso in cui è inserito.

Soluzioni di implantologia in pazienti senza osso

Esistono diverse soluzioni per intervenire in caso di pazienti senza osso e variano in base alla situazione clinica del paziente stesso. Fra le possibili soluzioni, si può decidere di:

✅ Se la problematica è di natura lieve, si può intervenire con il rialzo del seno mascellare (ne abbiamo parlato ampiamente in un nostro articolo e per tutti i dettagli vi invitiamo a cliccare qui);

✅ In casi di gravi atrofie ossee, si sceglie, in genere, di intervenire con l’implantologia zigomatica (anche a questo intervento abbiamo dedicato un articolo bene dettagliato che vi invitiamo a leggere cliccando qui);

✅Nei casi più gravi la soluzione potrebbe ricadere su tecniche di chirurgia con innesti ossei o di rigenerazione ossea (per tutti i dettagli dell’intervento, vi invitiamo a leggere l’articolo cliccando qui).

 

Nel caso in cui la chirurgia rigenerativa ossea non sia applicabile per un qualsiasi motivo, ci sono delle soluzioni che consentono comunque il posizionamento di un impianto in pazienti con poco osso:

✅Gli impianti corti che si differenziano da quelli tradizionali per la lunghezza massima di 6mm rispetto ai 15mm;

Gli impianti a diametro ridotto che sono realizzati degli impianti tradizionali ma hanno un diametro più piccolo rispetto a quelli “normali” (3,5mm rispetto ai 5mm di un impianto tradizionale).

Le soluzioni esistono e sono molteplici. Il punto è studiare in dettaglio la situazione del paziente.

Diventa quindi fondamentale, dunque, scegliere un dentista specializzato per un consulto in modo da farsi consigliare la soluzione più adatta alle nostre condizioni cliniche. A seconda della soluzione, infatti, cambieranno sicuramente sia i risultati, che i costi come anche il tempo del trattamento.

Se avete bisogno di delucidazioni in merito all’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84.036