L’ importanza del filo interdentale

filo interdentale

Molti pensano erroneamente che basti spazzolare i denti per tenere sotto controllo i batteri, ma non è così! Tutti i dentisti raccomandano di curare anche gengive e tutte le zone difficili da raggiungere solo con lo spazzolino. Per una perfetta igiene orale, infatti, non possono mancare collutorio, filo interdentale e scovolino.

Oggi riscopriamo con i nostri esperti l’importanza del filo interdentale!

Igiene orale quotidiana

Lavarsi i denti è un gesto quotidiano e spontaneo a cui non sempre si presta molta attenzione, ma è importantissimo per proteggere denti e gengive. Anche i denti da latte dei bambini, pur essendo temporanei, hanno bisogno di una corretta igiene. In tenera età gli zuccheri assunti attraverso caramelle e succhi, se non vengono eliminati, possono causare carie o altri problemi dentali. L’uso non corretto dello spazzolino o l’eccessiva pressione esercitata per spazzolare i denti ha delle ripercussioni sia a livello di scarsa igiene dentale che di lesioni gengivali con conseguente infiammazione dei tessuti molli, gengiviti e recessioni. Un’igiene orale perfetta viene effettuata utilizzando non solo spazzolino e dentifricio, ma anche collutorio e filo interdentale.

filo interdentale

Importanza del filo interdentale

E’ un sottile filo di nylon o di seta,usato per asportare la placca batterica e le particelle di cibo tra un dente e l’altro e intorno al margine della gengiva. Il filo interdentale dovrebbe essere usato insieme allo spazzolino per togliere i residui di cibo e le incrostazioni di tartaro. Tenendolo teso, si infila delicatamente il pezzetto di filo nello spazio tra i denti fino al margine della gengiva e si sfrega il filo sui lati di ciascun dente con un movimento dall’alto in basso e viceversa. Bisogna fare molta attenzione quando si eseguono queste procedure per evitare di creare lesioni alla gengiva. E’ importante non utilizzare due volte lo stesso segmento di filo perchè sulla superficie rimangono attaccati pezzetti di cibo e di placca.

filo interdentale

Quando è sconsigliato il filo interdentale?

Gli esperti sconsigliano l’uso del filo interdentale in caso di impedimenti anatomici dentali, perchè potrebbe causare traumi e piccole ferite alle gengive come chi ha spazi interdentali molto stretti. Non bisogna usarlo nei 5-7 giorni successivi l’estrazione di un dente perché l’area in questione è gonfia, sensibile, dolorante e sanguina facilmente. In questi casi bisogna fare attenzione anche con lo spazzolino, perché può provocare a sua volta sanguinamenti e irritazione delle gengive. In più si consiglia di farne uso solo a partire dai 10 anni, perchè a questa età i denti da latte sono stati sostituiti da quelli permanenti.

filo dentale

Per tutte le informazioni necessarie ad approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84