Ortodonzia linguale – la terapia nascosta

Tutti sappiamo quanto sia importante ai fini di una vita serena il nostro sorriso. Il non avere paura di mostrarlo innalza la nostra autostima e ci rassicura nei contatti interpersonali.

ridimensiona
L’uso di un apparecchio linguale per raddrizzare i denti (ortodonzia) ha iniziato a diffondersi negli stati uniti diversi anni fa ma ormai è abbastanza consueto anche in Europa; la diffusione di questo genere di apparecchi è stata possibile anche grazie al fatto che l’ortodonzia, che per anni era stata considerata una tecnica ad uso quasi esclusivo dei pazienti più piccoli, è oggi abbastanza comune anche tra gli adulti.

img

Nessuno ama indossare un apparecchio tuttavia mentre per i bambini diventa più facile convivere con questa esigenza (anche in virtù di un maggiore spirito di adattamento) spesso per gli adulti dover portare un apparecchio ortodontico visibile è fonte di notevole imbarazzo, nasce così l’apparecchio linguale, ideato per conseguire gli stessi risultati dell’ortodonzia classica ma con la caratteristica di essere praticamente invisibile.
Oggi i pazienti desiderano avere dei denti ben allineati a fine trattamento ortodontico, desiderano però  anche poter sorridere durante il trattamento ortodontico senza il disagio o l’ingombro estetico di un apparecchio convenzionale.

Questo tipo di apparecchi garantiscono estetica eccellente, confort massimo durante tutto il trattamento.

ortodonzia-linguale-620x370

Come funziona un l’ortodonzia linguale?
Linguale appunto perché a lato della lingua, infatti se l’ortodonzia classica considera l’uso di piastrine metalliche sul lato esterno dei denti quella linguale prevede l’applicazione di queste piastrine, chiamate bracket, sul lato interno così da renderle completamente invisibili.

invisalign2
Oggi questi bracket, a differenza di qualche anno fa, sono molto sottili (1,5 mm al max) e la tecnica stessa ha fatto passi da gigante. Rispetto alle altre tecniche di ortodonzia invisibile, quali l’invusalingn o altre metodiche che utilizzano mascherine trasparenti rimovibili per ottenere l’allineamento dei denti, l’ortodonzia linguale consegue un maggiore riuscita dei risultati perché non richiede la collaborazione del paziente il quale nel caso di mascherine rimovibili può facilmente non portare per 24h come invece dovrebbe essere.

images
Essendo un apparecchio fisso consente di avere un massimo controllo degli spostamenti dentali, inoltre l’apparecchio dentale non stressa il paziente che non dovrà più preoccuparsi di perdere o di indossare le apposite mascherine che vengono utilizzate con le ormai “antiche” tecniche di invusalingn.
L’apparecchio linguale addirizza i denti storti, sporgenti, mal posizionati verso l’esterno o l’interno verso l’alto il basso e risolvendo chiaramente anche i relativi problemi di malocclusione degli delle arcate dentarie. Può essere applicata in tutte le età, l’unica condizione è che siano presenti in arcata tutti i denti permanenti.
Le piastrine miniaturizzate, tra l’altro, risultano estremamente confortevoli per i pazienti; non creano alcun difetto di pronuncia o di masticazione e permettono di muovere i denti in maniera semplice e veloce.