Paradontite e diabete: i segnali da non trascurare.

paradontite e diabete

Sembra proprio che i denti siano una delle principali “vittime” del diabete. Le persone che ne soffrono, infatti, hanno un rischio tre volte superiore di parodontite. Probabilmente non ne eravate ancora a conoscenza ma la correlazione tra paradontite e diabete, è ormai comprovata. Proprio per questo, senza creare allarmismi, oggi vogliamo darvi indicazioni su come trattare questo problema.

Paradontite e diabete di tipo 1

Come abbiamo già accennato, il diabete va di pari passo con i problemi alle gengive. Questi sono ancor più gravi, precoci e frequenti per chi ha il diabete di tipo 1, ovvero non legato agli stili di vita. Purtroppo, tra i pazienti che soffrono di questa forma di diabete, i problemi parodontali insorgono già durante l’infanzia. Secondo alcune ricerche, una persona su due ha già un paio di denti mancanti all’età di 18-20 anni.
Come noto il diabete provoca danni alla retina, al sistema nervoso periferico, al cuore. Meno noti sono, però, i danni che provoca nella bocca. Infatti, il diabete di tipo 1 ha un esordio molto precoce e questo dà modo alla patologia di iniziare prima a fare i danni. Non a caso, si possono vedere i primi segni della parodontite in tenera età, con una forte infiammazione gengivale, che porta alla caduta dei primi denti durante l’adolescenza. In alcuni casi, intorno ai 30 anni, manca già metà dentatura.

Diabete e parodontite: soluzioni

Di grande importanza in questo quadro è l’igiene orale. Dal momento che la paradontite può iniziare sin da piccolissimi, è necessario istruire i genitori su come eseguire una corretta pulizia domiciliare e sulla necessità di portarli dall’igienista dentale almeno tre volte l’anno. Un altro aspetto da non sottovalutare è la relazione tra diabetologo e odontoiatra che devono operare in stretta collaborazione. Il primo deve invitare il paziente a controlli specifici anche in assenza di sintomi. L’odontoiatra deve informare il paziente sull’associazione tra parodontite e altre patologie tra le quali il diabete e, in caso di gravità dei sintomi e familiarità col diabete, consigliare una visita specialistica.

Chi ha il diabete presenta un rischio più elevato di incorrere in problemi al cavo orale. Per questo motivo è fondamentale che le persone con diabete tengano sotto controllo la placca, assicurando la sua rimozione giornaliera attraverso l’uso di prodotti specifici, lavando i denti regolarmente ed usando il filo interdentale o gli spazzolini a setole sottili per pulire gli spazi fra i denti.

Mantenere i corretti livelli glicemici, seguire una dieta sana e abbandonare il vizio del fumo può aiutare a ridurre ulteriormente il rischio di sviluppare problemi ai denti.
Le persone con diabete, infine, dovrebbero mettere al corrente il proprio dentista della propria condizione, così da concordare visite regolari.

Se avete bisogno di maggiori informazioni in merito, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84.036