Prendersi cura dei denti in gravidanza

denti in gravidanza

Durante il periodo di gravidanza, a causa dei cambiamenti ormonali, possono verificarsi alcuni problemi dentali facili da prevenire. È importante prendersi cura dei denti in gravidanza per se e soprattutto per la salute del bambino. Vediamo come bisogna comportarsi grazie ai consigli degli esperti dello studio dentistico Sante Vassallo.

I denti in gravidanza

Durante la gravidanza l’organismo è sottoposto a notevoli variazioni con ripercussioni determinanti anche su denti e gengive. L’aumento degli estrogeni determina un ispessimento delle mucose e un’accentuata ritenzione idrica, che si manifestano con gengiviti. La gengivite gravidica comporta arrossamento, edema e sanguinamento. L’insorgenza è precoce, sin dal primo trimestre di gravidanza e di solito desiste spontaneamente tre mesi dopo il parto. L’irritazione e l’infiammazione gengivale si tengono sotto controllo con una più attenta igiene orale. Un altro cambiamento avviene a livello della composizione della saliva che diventa più acida, viscosa e densa. Ciò impedisce alla saliva stessa di prevenire la carie, e a ciò si aggiunge il fatto che le gengive della gestante sanguinano facilmente e questo determina un certo timore a spazzolare i denti. In più a causa del reflusso esofageo, alle nausee e al vomito esiste un’elevata possibilità di carie a causa dei succhi gastrici.

denti in gravidanza

Ridurre le carie in gravidanza

I ripetitivi episodi di vomito e nausea possono provocare la demineralizzazione dei denti, causando l’erosione dello smalto e l’aumento del rischio di carie. Per far fronte a questo problema basta:

1)Utilizzare spazzolini da denti delicati e dentifrici al fluoro non abrasivi. È sufficiente utilizzare uno spazzolino con setole morbide poiché l’utilizzo di spazzolini con setole dure potrebbe danneggiare lo smalto dei denti e infiammare le gengive fino al sanguinamento e in questo modo si evitano danni alle superfici dei denti rese più delicate dalla demineralizzazione.

2) Alimentarsi spesso con piccole quantità di cibo nutriente. Se si soffre di rigurgito, è importante risciacquare la bocca con acqua e bicarbonato (ne basta un cucchiaino) per neutralizzare l’acidità dell’ambiente orale ed evitare l’insorgere delle carie.

denti in gravidanza

L’importanza del dentista in gravidanza

Le statistiche confermano che controlli periodici dal dentista durante i nove mesi riducono i rischi di carie per i futuri dentini del bimbo. Gli esperti consigliano di intensificare i controlli dal dentista tenendo presente che in gravidanza c’è una minore risposta immunitaria che rende più probabile l’insorgenza di patologie. Da ciò si evince l’importanza dei controlli dentali preventivi nella prospettiva di una gravidanza. Il momento migliore per le terapie dentali è tra le 14 e le 20 settimane, quando ormai tutti gli organi del bambino sono formati.  Durante il primo trimestre è raccomandato eseguire una seduta di igiene professionale; il secondo trimestre è invece il momento più indicato per sottoporsi ad eventuali trattamenti urgenti non rinviabili. Per quanto riguarda le radiografie, anche se è consigliato evitarle, in casi di necessità è possibile eseguirle poiché la quantità di radiazioni è limitata e coinvolge una parte del corpo lontana dal feto. Negli ultimi mesi della gravidanza potrebbe risultare più faticoso stare sdraiate sulla poltrona del dentista e può essere controindicato nei casi in cui vi sia rischio di parto prematuro.

denti in gravidanza

Per tutte le informazioni necessarie ad approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84