Tutto quello che c’è da sapere sul trauma dentale

Trauma dentale

Nel nostro ultimo articolo ci siamo occupati di traumi dentali nei bambini. In realtà, si tratta di un evento che può colpire indistintamente adulti e bambini. Si possono distinguere differenti tipologie di trauma dentale e oggi vogliamo approfondirli con voi per darvi un contributo sulla sua gestione.

Le diverse tipologie di trauma dentale

Come abbiamo già sottolineato, il trauma dentale è un evento piuttosto frequente che identifica un urto, una caduta o un colpo subito a livello dentale e che provoca danni estetici o funzionali a livello degli elementi interessati. I traumi dentali si possono distinguere in base ai differenti esiti e a seconda della zona colpita dell’arcata dentale o dal singolo elemento:

  1. Trauma ai tessuti duri del dente

In questo caso, parliamo di smalto, dentina, cemento o radice

  1. Trauma ai tessuti di sostegno del dente

Ovvero al tessuto osseo, al legamento o alla gengiva

A prescindere dalla tipologia, va sottolineato che i traumi dentali possono portare a differenti tipologie di danneggiamento.

Trauma dentale: quali danni può provocare

In seguito alla distinzione tra traumi ai tessuti duri del dente e a quelli di sostegno, è possibile individuare differenti tipologie di danno. Eccoli nel dettaglio suddivisi per tipologie di trauma:

Traumi ai tessuti duri del dente:

  • Fratture coronali dello smalto, ovvero tutte quelle microfratture ai danni dello smalto dentale
  • Fratture coronali semplici, che vanno a interessare lo smalto, come ad esempio il bordo di un incisivo
  • Fratture coronali non complicate, che vanno ad interessare il solo smalto e dentina, senza danneggiare la polpa del dente
  • Fratture coronali complicate, ovvero quelle situazioni in cui oltre a essere interessato smalto e dentina viene coinvolta anche la polpa dentale
  • Fratture radicolari, ossia quelle che vanno a danneggiare la radice del dente

Trauma ai tessuti a sostegno del dente:

  • La concussione o sublussazione, dove è presente un leggero dondolamento del dente accompagnato talvolta da dolore
  • La lussazione intrusiva, nella quale il dente viene spinto nell’osso fratturando i processi alveolari
  • La lussazione estrusiva, nella quale il dente fuoriesce parzialmente dall’alveolo
  • Le lussazioni laterali, nelle quali il dente oltre allo spostamento verticale ne subisce anche uno laterale
  • L’exarticolazione, o avulsione completa, che comporta la completa fuoriuscita del dente dal suo alveolo

Come abbiamo già sottolineato, nel caso di traumi dentali l’azione tempestiva è fondamentale.

Ricordatevi che una soluzione c’è sempre, l’importante è rivolgersi presto alle persone giuste!

Se volete approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84.036