Bite dentale: cos’è e a cosa serve

bite-dentale

Il bite dentale è una placca occlusale in resina acrilica che ha la funzione di risolvere i problemi dell’apparato masticatorio legati al digrignamento dei denti, alla dislocazione mandibolare, alla malocclusione dentale e altre patologie. Ha la forma di una mascherina e deve essere posta fra le due arcate dentali. ll bite è, in pratica, un apparecchio mobile che ricopre completamente le arcate dentali ma non compromette l’estetica di qualsiasi sorriso a differenza dell’apparecchio metallico.

A cosa serve il bite dentale

Come abbiamo già accennato, il bite dentale ha l’obiettivo di rivolvere diverse tipologie di problemi: dal bruxismo alla malocclusione. In dettaglio, ecco i principali benefici apportati dal bite:

1) Protezione dell’articolazione mandibolare

In caso di bruxismo, viene consigliato di adoperare il bite per proteggere soprattutto le articolazioni temporo-mandibolare. Queste hanno la funzione di articolare il movimento della mandibola nei tre piani dello spazio, fondamentali per la masticazione e la fonazione. L’ articolazione temporo-mandibolare può consumarsi precocemente a causa del continuo masticare e digrignare.

2) Protezione dei denti

Grazie al bite si mantiene l’integrità delle arcate dentali compromesse dal bruxismo e dal digrignamento dei denti, che causano la lesione e il danneggiamento del loro smalto. In più aiuta ad attenuare i problemi creati dalla masticazione in arcate dentali affette da una patologia, poiché durante l’azione masticatoria la pressione che viene a crearsi dall’arcata inferiore a quella superiore può provocare dolore ed infiammazione alle gengive.

3) Postura

Il bite aiuta anche nella postura.

4) Apparecchio ortodontico

Molto spesso il bite viene adoperato dopo aver indossato un apparecchio ortodontico per mantenere nel tempo i risultati ottenuti con l’utilizzo di quest’ultimo. Serve a prevenire la cosiddetta recidiva ortodontica, cioè la scomparsa di tutti i risultati ottenuti ritornando alla situazione presente prima dell’utilizzo dell’apparecchio con i denti storti. Al fine di prevenire la recidiva, il bite va inizialmente indossato giorno e notte e successivamente solo di notte ma con costanza per un periodo di tempo che varia da alcuni mesi ad alcuni anni a seconda della gravità.

Tipologie di bite

Ogni bite dentale è puramente personale in quanto è realizzato su misura e sotto prescrizione dell’odontoiatra, in base alle impronte dei denti di ogni paziente rilevate in seguito ad un calco dentale. Se volete sapere quanti tipi di bite dentali esistono, continuate a seguirci sul nostro blog per essere sempre aggiornati.

Inoltre, Se avete bisogno di maggiori informazioni in merito, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84.036