Endodonzia

EndodonziaIl trattamento endodontico serve a salvare il dente facendo riassorbire eventuali ascessi, cisti e granulomi dell’endodonto, ovvero della struttura interna del dente, attraverso il riassorbimento di ascessi, cisti e granulomi quando i tessuti interni al dente si ammalano o si danneggiano a causa di carie o traumi.
L’endodonzia permette di salvare denti condannati all’estrazione in quando severamente danneggiati. Conservare i denti naturali i è infatti molto importante per una buona estetica , funzione e masticazione corretta. La devitalizzazione, o terapia canalare, consiste nel rimuovere la polpa dentaria che si trova in uno stato di infiammazione/infezione che porta il dente alla perdita di vitalità e alla successiva formazione di ascessi, cisti e granulomi.

Una corretta terapia canalare è molto importante.
Ci capita spesso di dover ritrattare denti devitalizzati incorrettamente in passato per eliminare l’infezione cronica residua all’apice delle radici, detta granuloma, asintomatica ma evidenziabile radiograficamente. In tal caso parliamo di ritrattamento canalare.

Ma quando occorre devitalizzare un dente?

L’infiammazione o l’infezione della polpa può verificarsi per carie profonde, per frattura o incrinatura del dente; o a causa di un forte trauma a, anche se il dente non ha alcun segno apparente. Se non si procede ad eliminare il il processo infettivo/infiammatorio in modo adeguato ed in tempo breve, può presentarsi il tipico dolore da pulpite acuta, che nei casi più gravi porta ad ascesso. Altre volte non si palesano segni clinici evidenti, il paziente viene a conoscenza del problema endodontico solo sottoponendosi a visita specialistica.
In tutti questi casi è necessario ricorrere a terapia endodontica ( devitalizzazione ) se si vuole evitare l’estrazione dentale.

Come mi accorgo del problema?

Il dolore pulpare più comune è spontaneo, intermittente o continuo, per lo più pulsante, esacerbato dal freddo, dal caldo, accentuato dalla posizione supina, generalmente diffuso e difficilmente localizzabile. Inoltre può essere irradiato ai denti vicini o quelli dell’arcata opponente. Se la polpa vada in contro a necrosi, il dente sarà asintomatico non rispondendo ai test di vitalità, ma il dolore potrebbe spostarsi all’apice del dente che risulterà dolente alla percussione dell’elemento dentario, durante la masticazione o addirittura solo sfiorandolo con la lingua. Una pulpite non trattata può evolvere a:

  1. Ascesso
  2. Granuloma
  3. Cisti che si sviluppano nella compagine ossea.

In cosa consiste la devitalizzazione?

Dopo aver isolato il dente con la diga di gomma si accede alla camera pulpare e si puliscono i canali radicolari rimuovendo la polpa e i residui di tipo batterico; disinfezione e sigillatura dei canali con del materiale inerte e biocompatibile, generalmente la guttaperca, in modo da evitare che si verifichi una nuova proliferazione batterica sono gli altri passaggi . In alcuni casi si ricorre al microscopio .
Spesso si rinforza il dente con dei perni in fibra .
QUASI SEMPRE I DENTI DEVITALIZZATI VANNO RIABILITATI PROTESICAMENTE ( CAPSULA , INTARSIO ) , altre volte vanno semplicemente ricostruiti .

La devitalizzazione è un intervento indolore, eseguito in anestesia locale. SI TRATTA DI UNA PROCEDURA IMPORTANTISSIMA PER RECUPERARE I PROPRI DENTI ED EVITARE L’ESTRAZIONE DELL’ELEMENTO DENTARIO .

Come mi assicuro di essermi sottoposto ad una corretta devitalizzazione ?
Una terapia canalare è correttamente eseguita quando vengono seguiti i protocolli terapeutici quali :
detersione , disinfezione , sagomatura e riempimento in tutti i suoi canali; da qui l’importanza del microscopio operatorio per reperire canali nascosti, calcificati, etc.
Ogni canale va riempito con un materiale compatto (guttaperca + cemento) fino ad arrivare in prossimità dell’apice. E’ fondamentale che le zone apicali siano perfettamente sigillate, per evitare una ricontaminazione batterica
E’ imprescindibile l’isolamento del dente mediante la diga di gomma al fine di proteggere il sistema canalare dai batteri contenuti nella saliva.

La diga di gomma.

La diga di gomma è di fondamentale importanza per l’isolamento del campo

In quanto Protegge i denti su cui si opera dalla contaminazione da parte di saliva, sangue e residui organici. Limita la possibilità di lesioni accidentali delle mucose orali con l’uso degli strumenti rotanti durante le sue operazioni.

Soprattutto impedisce il contatto dei liquidi e dei materiali utilizzati dal dentista con la bocca del paziente, previene quindi ingestioni accidentali di strumenti e/o materiali.

Home Articoli della Categoria "Endodonzia"
Prendersi cura dei denti in gravidanza

Prendersi cura dei denti in gravidanza

La gravidanza rappresenta un momento di grande cambiamento per la donna. Si modifica l’alimentazione, le abitudini, i ritmi quotidiani…fino ad arrivare alla salute della bocca. Come si diceva in passato, “Ogni figlio è un dente”, indicando la facilità con la quale si tende in gravidanza a ...
Leggi tutto
Come curare il mal di denti

Come curare il mal di denti?

Per curare il mal di denti, si fa troppo spesso ricorso a rimedi fai da te! Va detto, però, che in base alla tipologia di dolore che si prova, esistono diverse cause su cui è necessario indagare con l’aiuto di un dentista. Provvedere autonomamente al dolore dei denti si può fare solo dopo aver ...
Leggi tutto
Pulpite

Pulpite e prevenzione

Vi sarà capitato di provare un dolore pulsante ad un dente, così continuo e insopportabile da provocare un bel mal di testa…Bene! Questo tipo di dolore potrebbe essere causato da una pulpite. Volete sapere di cosa si tratta? Allora vi consigliamo la lettura dell’articolo di oggi. Cos’è la p...
Leggi tutto
Sintomi e cure del granuloma dentale

Come riconoscere un ascesso dentale

Come riconoscere un granuloma dentale e come curarlo? Sono queste le domande più frequenti che ci pongono i nostri paziente riguardo ad una patologia che, purtroppo, si manifesta soltanto nella sua fase più acuta. Il nostro obiettivo di oggi, è quello di darvi il maggior numero di informazioni po...
Leggi tutto
riconoscere un ascesso dentale

Come riconoscere un ascesso dentale

L’ascesso dentale è un accumulo di batteri, globuli bianchi, plasma e detriti cellulari che si forma nei tessuti che circondano il dente. Solitamente, l’ascesso è causato da infezioni batteriche che si propagano nei tessuti dentali come conseguenza di carie complicate, denti scheggiati/rotti o...
Leggi tutto
Sindrome delle apnee notturne

Sindrome delle apnee notturne: di cosa si tratta

La sindrome delle apnee notturne, la cui definizione medica è Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno (Obstructive Sleep Apnea Syndrome – OSAS), è una patologia cronica molto diffusa che comporta ripetute interruzioni dell’attività respiratoria durante il sonno. Tali interruzioni causan...
Leggi tutto
Quando è necessario estrarre i denti del giudizio

Quando è necessario estrarre i denti del giudizio?

La domanda più frequente che ci viene posta è: Quando è necessario estrarre i denti del giudizio? Bene…vogliamo rassicurarvi: l’estrazione di un dente del giudizio non si effettua in modo sistematico, ma può essere necessaria in alcuni casi che vedremo di seguito. Perché sono importanti i d...
Leggi tutto
Cause della malocclusione dentale

Cause della malocclusione dentale

In condizioni fisiologiche normali, tutti i denti superiori dovrebbero adagiarsi leggermente più in avanti rispetto a quelli inferiori. Le estremità appuntite dei molari dovrebbero rientrare tra gli spazi dei molari opposti. I denti superiori proteggono dai morsi le guance e le labbra mentre i den...
Leggi tutto
Cosa vuol die devitalizzare un dente

Cosa vuol dire devitalizzare un dente?

Cosa vuol dire devitalizzare un dente? Asportarne la polpa, i vasi e i nervi fino all’apice del dente, in modo da cessarne la vitalità (ecco perché devitalizzazione), al fine di eliminare il dolore del paziente. L’intervento di devitalizzazione è sicuramente delicato e invasivo e questo, molt...
Leggi tutto
Diga Dentale

Perché si usa la diga dentale?

La diga dentale è un foglio di lattice che il dentista dovrebbe SEMPRE montare prima di eseguire otturazioni o devitalizzazioni. La diga dentale è uno strumento indispensabile per le cure odontoiatriche dal momento che consente di isolare i denti su cui è necessario svolgere il lavoro e poter, co...
Leggi tutto
apnee-notturne

Apnee notturne: cause e rimedi

Le apnee notturne sono un disturbo del sonno abbastanza comune. Oggi insieme ai nostri esperti vedremo come è possibile risolvere questo problema grazie ad un semplice apparecchio ortodontico. Cosa sono le apnee notturne? Le apnee notturne portano all’interruzione o al rallentamento della respira...
Leggi tutto
Devitalizzare-un-dente-fa-male

Devitalizzare un dente fa male?

Nel nostro ultimo articolo (che potete leggere qui!), abbiamo spiegato perché è necessario devitalizzare n dente. Una volta diagnostica l’infezione e comunicato al paziente l’intervento a cui dovrà sottoporsi, la prima domanda che mi viene posta è se devitalizzare un dente fa male. Leggete a...
Leggi tutto
Perché-bisogna-devitalizzare-un-dente

Perché bisogna devitalizzare un dente?

Abbiamo già parlato della sinusite odontogena in alcuni dei nostri articoli. Abbiamo spiegato che questa infiammazione, spesso, richiede di intervenire direttamente sul dente che presenta l’infezione con la devitalizzazione. Perché bisogna devitalizzare un dente? Ci occuperemo di tutti i dettagl...
Leggi tutto
stress-e-denti

Stress e denti: quali sono gli effetti negativi?

Lo stress: il capro espiatorio di tutte le patologie che difficilmente medici specializzati riescono a spiegare. Ormai lo sappiamo bene: gli effetti negativi dello stress non riguardano solo il nostro benessere mentale, ma anche quello associato al nostro corpo. Da questo processo non è esclusa la ...
Leggi tutto

Gli effetti della droga sui denti

Cosa comporta l’assunzione di droga? Le droghe possono avere effetti devastanti sul benessere psico-fisico di chi ne fa uso o ne abusa, e il cavo orale non fa eccezione!  Nel caso di una droga ad assunzione orale come la cocaina vi sono una serie di patologie a carico della salute delle arcate de...
Leggi tutto
splintaggio-0

Splintaggio dentale

Fermare i denti con lo splintaggio Quando si soffre di denti mobili, o in alcuni casi di malattie parodontiche, una soluzione da adottare potrebbe essere lo splintaggio ortodontico. Scopriamo insieme cos’è e quando è consigliato! Cos’è lo splintaggio? Lo splintaggio ortodontico è un trattame...
Leggi tutto
estrazione-1

Estrazione denti del giudizio

Motivi dell’estrazione I denti del giudizio possono portare problemi ed è necessaria la loro estrazione. Ma sono molti i momenti in cui c’è bisogno di estrarli. Vediamo insieme i casi più diffusi! Denti del giudizio Per denti del giudizio si intendono quattro denti molari, chiamati anche otta...
Leggi tutto

Allergie dal dentista

Quali allergie si posso riscontrare dal dentista? Quando ci si reca in uno studio odontoiatrico e dentistico è possibile che un soggetto allergico rischia di venire a contatto con diversi allergeni, sia materiali che farmaci, o sostanze che comunque possono scatenare una reazione allergica o pseudo...
Leggi tutto

Ascesso dentale: sintomi e cause

Ecco perchè nasce un ascesso L’ascesso dentale richiede sempre una cura tempestiva, da intraprendere prima che i sintomi peggiorino. La presenza di infezioni batteriche all’interno della bocca può manifestarsi con un ascesso dentale. Conoscerne le cause e accorgersi in tempo dei primi sint...
Leggi tutto
giudizio-0

Preoccupazioni denti del giudizio

Informazioni sui denti del giudizio Molte volte si associano i denti del giudizio solo a fastidio e grave dolore. Ma a cosa servono? Quando si presentano? E perché portano molto dolore? Diamo insieme una risposta a questa domanda! Tra passato e presente Per denti del giudizio si intendono quattro d...
Leggi tutto
allergie-che-si-rischiano-dal-dentista

SOS: quali allergie si rischiano dal dentista?

A molte persone, già solo pensiero di sedersi sulla poltrona del dentista. viene l’orticaria! Se a questo aggiungiamo la paura di possibili reazioni allergiche durante le sedute, si innesca un meccanismo di vera e propria fobia. Nello studio del dentista infatti è possibile venire a contatto con...
Leggi tutto
ascesso dentale cop

Riconoscere e curare l’ascesso dentale

La presenza di infezioni batteriche all’interno della bocca può portare ad un ascesso dentale. Per curare l’ascesso è richiesta sempre una cura tempestiva, da intraprendere prima che i sintomi peggiorino! Analizziamo con i nostri esperti le cause e i primi sintomi per evitare il dolore ins...
Leggi tutto
sanguinamento gengivale-0

Cause del sanguinamento gengivale

Le gengive sanguinanti non sono mai da sottovalutare. Se all’interno della bocca è presente una qualsiasi aggressione batterica, la prima ad infiammarsi sarà la gengiva. Bisogna conoscere la causa principale e intraprendere il giusto trattamento. Infezione batterica causa del sanguinamento Le ca...
Leggi tutto
afta

Perchè compare l’afta orale?

L’ afta è la più comune malattia della mucosa orale e colpisce il 20% degli individui. Conoscerne le cause aiuta a trovare la soluzione migliore. Ed esistono anche molti rimedi naturali da conoscere. E’ una vera e propria ulcera dolorosa, poco profonda e circondata da un alone rossas...
Leggi tutto
mal di denti-0

Cosa causa la malocclusione dentale?

La malocclusione dentale è un’errata chiusura delle arcate dentali. Si parla di malocclusione quando i denti dell’arcata superiore non sono perfettamente allineati con quelli dell’arcata inferiore e porta con se non pochi problemi. Cos’è la malocclusione dentale? In condizioni fisiologic...
Leggi tutto
Chiamaci Ora