Denti e bambini: le cose più importanti da sapere.

come gestire i primi dentini

Il connubio denti e bambini, si sa…Fa sorgere tanti dubbi nella maggior parte dei genitori. Ecco perché oggi vogliamo concentraci proprio sullo sviluppo e sulla crescita dei denti nel bambino. È molto importante conoscere come avviene la dentizione così da gestire al meglio un momento che può essere difficile per il neonato, e anche per i genitori.

 

Denti e bambini: i dubbi più frequenti di mamma e papà.

La prima domanda che ogni genitore si pone man mano che passano i mesi è come avviene la crescita dei denti da latte? In linea generale, la dentizione deciduo (20 denti in totale) avviene tra i 6 mesi e i 2 anni e mezzo.

denti e bambini

I primi a comparire sono gli incisivi inferiori (attorno ai 5-6 mesi), seguiti dagli incisivi superiori e incisivi laterali (9-12 mesi). Compaiono poi i canini (16-23 mesi), i primi molari (14-23 mesi) e per finire i secondi molari (25-33 mesi). Bisogna tenere presente, però, che ci possono essere situazioni differenti e che non è infrequente che il primo dentino fuoriesca dalla gengiva già nei primissimi mesi o anche dopo il primo anno. Per cui, cari genitori, non abbiate paura!

 

Come gestire i primi dentini.

L’inizio della dentizione, provoca fastidio alle gengive che appaiono rosse e infiammate. In più, il bambino può risultare più facilmente irritabile, perdere molta saliva e portare tutto quello che trova alla bocca. Ci possono essere anche casi di febbre ed episodi di diarrea associati alla comparsa dei primi dentini…ma, state tranquilli, tutto è gestibile! Offrite al bimbo giocattoli morbidi e freddi, studiati appositamente per essere mordicchiati e tenuti in bocca, o passate delicatamente una garza pulita imbevuta di acqua fredda. Questo diminuirà la sensazione di fastidio alle gengive donandogli sollievo.

 

La caduta dei primi da latte.

Dopo un periodo di tregua intorno ai sei anni si ricomincia: gli incisivi inferiori sono i primi ad andarsene, con grande gioia dei bimbi che tra fatine e topolini possono racimolare i primi gruzzoletti. Seguono gli incisivi laterali (7-9 anni), poi i canini (9-12 anni), i primi premolari (10-12 anni) e i secondi premolari (10-13 anni). Attorno ai 12-13 anni erompono in ultima posizione anche i secondi molari.

Esistono delle variabili in questo processo che sembra così lineare. C’è il classico caso del dente in seconda fila oppure può succedere che i dentini tardino ad uscire. In ogni caso, consultare un dentista pediatrico ci permette di evidenziare problematiche importanti e risolvere il problema molto più facilmente. Tenete presente che è molto importante non sottovalutare l’errata posizione dei denti da latte perché può portare ad affollamenti, o all’alterazione del normale posizionamento dei denti permanenti nell’arcata.

Un’altra domanda che spesso si pongono mamma e papà e se i denti da latte cariati si devono curare?

Una carie può causare dolore e difficoltà a masticare, fino ad approfondirsi e arrivare alla polpa provocando un ascesso. È quindi indicato ricostruirlo con delle otturazioni in resina composita.

Ricordiamoci che è importante curare sempre le carie, soprattutto dei molari decidui, anche per evitare di perdere precocemente il dente da latte che, lasciando uno spazio vuoto, inviterebbe i denti vicini a spostarsi per chiuderlo, sottraendolo così al futuro dente permanente. Se invece il dente è troppo cariato, e impossibile da ricostruire, viene estratto, e si valuta la possibilità di utilizzare un mantenitore di spazio.

 

La salute dei denti è molto importante dalla loro prima comparsa per cui, il consiglio che ci sentiamo di dare a tutti i genitori, è quello di fare attenzione alla pulizia e alle eventuali anomalie per poter intervenire tempestivamente. Per tutte le informazioni necessarie ad approfondire l’argomento, vi invitiamo a raggiungerci presso il nostro studio in via Campo, 16 a Giffoni valle Piana (SA) oppure a chiamarci ai numeri 089.86.84.53 oppure 328.15.84